News 17/05/2022

Deenova prosegue la sua serie di vittorie in Francia con 2 nuovi appalti pubblici vinti a Hazebrouck e Mantes-La-Jolie

MILANO–(BUSINESS WIRE)– Deenova annuncia oggi la prosecuzione del suo dominio di mercato degli ultimi due anni in Francia con un’altra vittoria della gara pubblica di RESAH per le sue soluzioni meccatroniche D3 ACCED presso il Centre Hospitalier Hazebrouck vicino a Dunkerque. Inoltre, Deenova è lieta di annunciare la contemporanea vendita di 4 armadi ASTUS presso il Centre Hospitalier François Quesnay de Mantes-La-Jolie, cliente storico di Deenova.

Loïc Bessin, Amministratore delegato di Deenova Francia ha affermato: “La combinazione di nuovi contratti in gruppi ospedalieri di alto livello come l’assegnazione della gara di RESAH per il Centre Hospitalier Hazebrouck, e, allo stesso tempo, l’acquisizione di ulteriori tecnologie da parte di precedenti clienti Deenova come il Centre Hospitalier François Quesnay de Mantes-La-Jolie, è una chiara prova della maturità di Deenova France, e dimostra un livello di soddisfazione elevato e costante per le nostre soluzioni di automazione tra la nostra base di clienti francesi esistenti.”

Christophe Jaffuel, Direttore Commerciale di Deenova, ha aggiunto: “Sono molto soddisfatto di continuare ad essere testimone, a partire dal 2019, dell’importante e annuale contributo che le ripetute assegnazioni di RESAH significano per Deenova in Francia, e che rinnovano il suo pregresso impegno nei confronti delle consolidate soluzioni meccatroniche di Deenova per la dose unitaria, come il D3 ACCED. Sono impaziente di continuare la collaborazione con RESAH, leader di mercato, anche in futuro.”

Il Centre Hospitalier Hazebrouck è una struttura sanitaria pubblica situata nell’area sanitaria di Lille Métropole e certificata dalla High Authority for Health nel 2019. Assume le funzioni di ospedale locale per una popolazione di circa 124.000 abitanti, con una capacità di 94 posti letto ospedalieri, incentrati su medicina, chirurgia e ginecologia-ostetricia, un servizio di pronto soccorso e un servizio di cure domiciliari. Dispone inoltre di una struttura di accoglienza per anziani (EHPAD) con 136 posti letto, di un CSAPA (Centro per la cura, il sostegno e la prevenzione delle dipendenze) e di 20 posti letto di assistenza e riabilitazione. I pazienti beneficiano di consulenze e consigli di esperti, nonché di una piattaforma tecnica di alta qualità con una diagnostica per immagini, 4 sale operatorie, 3 sale parto, una farmacia e unità di sterilizzazione con 470 persone tra personale medico e non medico.

Il Centre Hospitalier François Quesnay de Mantes-La-Jolie è una struttura sanitaria pubblica inaugurata nell’ottobre 1997, che riunisce tutti i servizi di degenza breve (medicina, chirurgia, ostetricia), assistenza e riabilitazione (SSR), con 612 posti letto nell’area metropolitana di Parigi, un budget di 125 milioni di euro e 175 medici.

Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.

Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

News 03/05/2022

Deenova lancia il primo servizio di automazione della farmacia “Pay-Per-Dose Unit Dose” in Inghilterra

Milano, Italia (Deenova) – Oggi, Deenova ha annunciato che sta lanciando per la prima volta sul mercato del Regno Unito il suo innovativo servizio di automazione della farmacia Pay-Per-Dose. Deenova è stata la prima azienda a portare nel Regno Unito una soluzione completamente automatizzata e a circuito chiuso per la gestione dei farmaci e dei dispositivi medici, in seguito ad un progetto pilota di grande successo presso l’University Hospitals of Leicester. Questa soluzione Pay-Per-Dose di nuova concezione viene inizialmente offerta, alla fine del 2022, per la Greater London Metropolitan Area sia agli ospedali del NHS che agli ospedali privati. Deenova apre così il suo mercato ad accordi contrattuali a breve termine, di facile adozione e flessibilità nel Regno Unito.

Deenova sta concretizzando il concetto di dose unitaria nel Regno Unito. Il suo servizio di automatizzazione della farmacia non solo permette la dispensazione personalizzata e la somministrazione delle terapie ai singoli pazienti, ma consente una gestione dei farmaci a circuito chiuso, tracciando e gestendo completamente le terapie, dalla prescrizione alla somministrazione al paziente. Questo approccio è in grado di alleggerire le crescenti pressioni sugli erogatori di prestazioni sanitarie nel Regno Unito, aumentando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di dispensazione delle terapie e lo spreco di farmaci, contenendo i costi e facendo risparmiare tempo agli infermieri e ai farmacisti.

Gaspar G. De Viedma, vicepresidente del consiglio di amministrazione di Deenova ha dichiarato: “Sono molto ottimista riguardo a questa nuova ed eccitante impresa, specialmente sulla scia dell’assegnazione del contratto di 15 anni presso l’University Hospitals of Leicester NHS Trust, nel secondo più grande mercato sanitario europeo, e dopo la prima implementazione di successo di un progetto di dose unitaria nel Regno Unito. La sicurezza del paziente e i vantaggi economici del sistema di gestione dei farmaci a circuito chiuso in dose unitaria di Deenova sono già stati chiaramente evidenziati dalla positiva relazione pubblicata dal the East Midlands Academic Health Science Network (AHSN) a seguito di una valutazione di 18 mesi delle soluzioni a circuito chiuso di Deenova.

Il nuovo servizio di automazione della farmacia ‘Pay-Per-Dose’ è una soluzione completa ma modulare. Comprende il software ORBIT di Deenova per la prescrizione informatizzata e la gestione della micro-logistica, tutta l’infrastruttura IT di hosting e l’integrazione con i sistemi informativi ospedalieri (HIS), le tecnologie meccatroniche proprietarie per la produzione delle dosi unitarie e All-In-1 Station, la soluzione completamente automatizzata per la dispensazione delle terapie personalizzate. Il servizio ‘pay-per-dose’ di Deenova include anche il personale per la gestione dell’intero processo di tracciabilità dei farmaci, così come tutte le attività di supporto come la formazione, la manutenzione, la reperibilità, l’analisi e il reporting.

Deenova lancerà ufficialmente il servizio di automazione della farmacia in dose unitaria ‘Pay-Per-Dose’ durante il UK Clinical Pharmacy Congress, venerdì 13 maggio alle ore 13:00 durante simposio che si terrà al piano terra.

Christophe Jaffuel, Direttore Commerciale di Deenova, ha aggiunto: Deenova ha fornito per decenni soluzioni di servizio di dose unitaria in tutta Europa. Non vedo l’ora di lavorare personalmente con gli ospedali inglesi della Greater London Metropolitan Area, e con il nostro neonominato Direttore Commerciale del Regno Unito, Andrew Lyon, per rendere queste soluzioni, estremamente flessibili e vantaggiose, una realtà di successo per Deenova.

Deenova

Dal 2004, Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.

Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

Deenova fornisce soluzioni di servizio complete per la gestione dei farmaci in dose unitaria agli ospedali di tutta Europa da 18 anni, con più di 70 progetti fino ad oggi – collaborando con le aziende sanitarie regionali, con risultati su grande scala.

News 04/04/2022

La robotica “sensibile” di Deenova

OSSERVATORIO MEDICO SCIENTIFICO – Deenova è il leader indiscusso nell’ambito delle soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici nelle strutture sanitarie. Ne parla il ceo Giorgio Pavesi.

Deenova pone al centro delle sue scelte il paziente impegnandosi per garantire estrema sicurezza grazie a un percorso di qualità relativo non solo ai farmaci, ma all’intero flusso di lavoro e di micro-logistica. Le soluzioni di Deenova contribuiscono ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli erogatori di prestazioni sanitarie: riducendo gli errori di terapia, aumentando la produttività e migliorando la logistica, ottimizzando gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane. Con progetti in Italia e all’estero (Francia, Malta, Germania, Spagna, Polonia e Regno Unito), Deenova vanta il primato di aver realizzato e gestito il primo sito italiano, operativo secondo le norme di buona fabbricazione per il settore farmaceutico (Gmp), nel quale realizza il riconfezionamento dei farmaci in dose unitaria per oltre 20 ospedali sul territorio italiano, con numerosi brevetti nel campo della robotica, della tecnologia Rfid per la tracciabilità, nonché software proprietari per la prescrizione informatizzata e la gestione di farmaci e dispositivi medici. Abbiamo incontrato il ceo dell’azienda, Giorgio Pavesi.

Quali sono le caratteristiche che contraddistinguono la vostra realtà?

«Deenova è attiva nella ricerca e sviluppo di soluzioni per la tracciabilità dei beni sanitari dal 2004 ed è oggi in grado di offrire soluzioni all’avanguardia. Il punto di forza probabilmente risiede proprio in questo: aver intuito il potenziale tecnologico all’interno del settore sanitario già 15 anni fa, quando ancora nessuno ne vedeva gli sviluppi. Questa intuizione è un notevole vantaggio competitivo e ci permette di rispondere a richieste specifiche con strumenti e sistemi di automazione che sono destinati a migliorare per sempre le prestazioni sanitarie. È necessario semplificare i processi della logistica nelle strutture sanitarie, trasformando ogni istante dedicato alla “gestione delle terapie”, in tempo utile per la cura del paziente. Quando la robotica entra in contatto con il lato umano, quello più vulnerabile, diventa una “robotica sensibile”, capace cioè di interfacciarsi con il farmacista, il tecnico, il medico, l’infermiere, il paziente, in una relazione di sostegno affidabile sempre e ovunque. Le nostre soluzioni si differenziano per una flessibilità che garantisce personalizzazione ed efficienza di altissimo livello. Il carattere innovativo che ci contraddistingue è confermato dalle numerose richieste da parte degli ospedali italiani, che grazie ai fondi nazionali si muovono verso la digitalizzazione».

Come si è evoluta la vostra attività con l’emergenza epidemiologica?

«Il nostro servizio, in prima linea anche nei mesi più duri, ha confermato la propria efficacia e la propria flessibilità. Abbiamo fatto del nostro meglio per supportare i professionisti e dare un concreto aiuto. Non ci posizioniamo come un fornitore di tecnologia, ma piuttosto forniamo un modello di business unico, in cui siamo partner delle strutture sanitarie e garantiamo un servizio completo 24/7 grazie alla combinazione di hardware, software proprietario e persone. In risposta all’emergenza epidemiologica, ci siamo attrezzati per garantire la continuità dei servizi, attraverso l’impiego di tutte le precauzioni necessarie. Abbiamo vissuto un’evoluzione delle attività: si è resa ancora più evidente l’importanza del tempo all’interno delle strutture sanitarie. È cresciuta la richiesta di strumenti che possano semplificare la vita agli infermieri, strumenti ad esempio che preparino la terapia, verifichino la scadenza dei farmaci, somministrati poi dal personale. Queste tecnologie permettono agli infermieri di recuperare tempo e dedicarsi maggiormente ai pazienti. Durante la pandemia, in particolar modo, ci è arrivata la richiesta di estendere i nostri servizi a nuovi ambiti, come le strutture di lungodegenza, case di cura e Rsa».

Quali sono i progetti per il 2022?

«Per il 2022 prevediamo di espandere le nostre soluzioni per le Rsa, garantendo sempre maggiore flessibilità e personalizzazione. Ci stiamo dedicando, inoltre, a un progetto molto importante nel Regno Unito, partito come studio di fattibilità e autorizzato dal Ministero della Sanità inglese: siamo ora nella fase preparatoria e a breve i nostri servizi saranno attivi in tre ospedali. Siamo fieri di realizzare questa impresa. Ancora per il 2022, abbiamo firmato un contratto con una catena di ospedali in Germania. Sarà dunque un anno di forte rafforzamento della nostra presenza oltre in confini italiani».

Ilaria Di Giuseppe

 

Consulta l‘articolo originale sull’ultimo numero di Osservatorio Medico-scientifico.

News 31/03/2022

Marco D’Incà si unisce a Deenova per sostenere la sua crescita senza precedenti sul mercato internazionale e lo sviluppo di nuovi prodotti

Milano, Italia- (ANNUNCIO SUL SITO) – Deenova, ha annunciato oggi che, a seguito dell’espansione senza precedenti sul mercato europeo, della crescente adozione di nuovi clienti e con l’obbiettivo di sostenere il continuo sviluppo di nuovi prodotti, ha recentemente nominato Marco D’Incà come Pre-Sales, Solution Design e New Product Development Manager.

Marco D’Incà porta con sé 20 anni di esperienza nel campo dell’automazione delle farmacie ospedaliere e dell’intralogistica, con responsabilità crescenti in aziende come Sinteco e Ferretto Group.

“Sono entusiasta di entrare a far parte del team di Deenova, per contribuire ulteriormente al suo successo internazionale.” ha dichiarato Marco D’Incà, “Deenova ha dimostrato di essere la stella nascente nel campo dell’automazione della farmacia con soluzioni uniche e ineguagliabili, volte a migliorare la sicurezza del paziente, la qualità delle cure e a fornire forti benefici finanziari alle istituzioni sanitarie”.

In seguito alla leadership consolidata nel mercato italiano e francese dell’automazione delle farmacie ospedaliere, negli ultimi due anni Deenova ha beneficiato di una rapida internazionalizzazione con l’ingresso nel mercato di paesi come Regno Unito, Germania, Spagna, Malta e Polonia e con molti altri progetti ancora da annunciare. Inoltre, l’azienda ha recentemente annunciato il lancio di tre nuovi prodotti innovativi della sua linea di soluzioni meccatroniche, la Deenova D3 Series, in occasione del 26° Congresso dell’Associazione Europea dei Farmacisti Ospedalieri, a Vienna.

Christophe Jaffuel, Chief Commercial Officer di Deenova, ha dichiarato: “Conosciamo Marco da molti anni perché è uno dei pionieri di questo settore. La sua forte competenza tecnica sia di software che nello sviluppo dei prodotti di automazione, unita alla sua la sua esperienza con clienti internazionali, sono una grande risorsa per Deenova in questo periodo di espansione senza precedenti.”

Su Deenova

Dal 2004,Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica(combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.
Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.
Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

News 14/03/2022

Deenova lancia una nuova linea di prodotti a EAHP: uno sguardo al futuro dell’automazione della farmacia

MILANO–(BUSINESS WIRE)–Deenova ha annunciato oggi il lancio di tre nuove aggiunte alla sua linea di prodotti meccatronici D3 Series, in occasione del 26° Congresso dell’Associazione Europea dei Farmacisti Ospedalieri, a Vienna, Austria, dal 23 al 25 marzo 2022, allo stand 30, padiglione X2.

Gaspar G. De Viedma, vicepresidente del consiglio di amministrazione di Deenova ha dichiarato: “Sono molto entusiasta di partecipare personalmente a questo lancio, dopo alcuni anni di assenza da EAHP per noti motivi personali e poi per la pandemia Covid-19. Non vedo l’ora di riallacciare i contatti con i farmacisti leader europei a Vienna, e constatare in prima persona i progressi e il successo che Deenova ha raggiunto negli ultimi 2 anni.”

AIDE-Cut è una delle nuove soluzioni meccatroniche modulari di Deenova per il riconfezionamento in dose unitaria di farmaci solidi orali. Offre molte configurazioni possibili, come gli optional per la tipologia di farmaco trattato (mono o multi- referenza, blister di formato tipico o atipico, farmaci nudi, ecc.) o le diverse modalità di erogazione delle dosi unitarie prodotte (in pass-box, carnet, rotoli di dosi unitarie, ecc.).

AIDE-Pack è la nuova soluzione di Deenova per il riconfezionamento in dose unitaria di tutte le forme farmaceutiche. Ogni dose unitaria è identificata da un codice Datamatrix, che riassume le principali caratteristiche del farmaco: un unico numero di serializzazione, il codice del farmaco, la scadenza e il lotto.

AIDE-Pick è la soluzione della D3 series di  Deenova sviluppata per soddisfare le esigenze della preparazione centralizzata delle terapie in strutture sanitarie subacute e/o multi-sito.

AIDE-Pick stocca le dosi unitarie create dalle altre soluzioni meccatroniche di Deenova, come ACCED, AIDE-Cut, AIDE-Pack o ALL-IN-1.

Christophe Jaffuel, Direttore commerciale di Deenova, ha precisato: “Queste nuove aggiunte della D3 Series, AIDE-Pick, AIDE-Cut, AIDE-Pack  non solo arricchiscono le soluzioni di Deenova consolidate da tempo come ACCED e ASTUS, ma completano anche le soluzioni di punta di Deenova come D1 All-In-1 , D1 All-In-1 Station, D1 All-In-1 Trolley, e Orbit in un approccio esclusivo, innovativo e integrato all’automazione della farmacia.”

Dal 2004,Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.

Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

News 28/02/2022

Deenova continua a conquistare il mercato francese del 2022 con le vittorie di UGECAM e Tourcoing

MILAN–(BUSINESS WIRE)–Deenova ha confermato oggi di aver recentemente vinto 2 nuovi contratti per 4 dei suoi premiati robot meccatronici, ACCED, prima presso il gruppo UGECAM, la principale azienda ospedaliera privata senza scopo di lucro in Francia, e successivamente presso il Centre Hospitalier de Tourcoing, già  cliente di Deenova.

Loïc Bessin, amministratore delegato di Deenova in Francia, ha dichiarato: “Essere in grado di vincere nuovi contratti presso gruppi ospedalieri di primo piano, come UGECAM, e assistere ad ulteriori acquisti di robot meccatronici da parte di precedenti clienti Deenova, come il Centre Hospitalier de Tourcoing, sono prove evidenti del continuo slancio di mercato di Deenova in atto dal 2019, dimostrando chiaramente l’elevato livello di continua soddisfazione per le nostre soluzioni di automazione tra la nostra base clienti esistente.”

UGECAM Alsace è un complesso sanitario regionale di 16 ospedali per privati, senza scopo di lucro, rete di istituti sanitari, distribuiti nelle aree del Bas-Rhin e Haut-Rhin. La sua gamma di cure è diversificata e copre principalmente il follow-up e la riabilitazione funzionale. Gli Istituti UGECAM Alsace sono riconosciuti per il trattamento delle patologie neurologiche, cardiovascolari, respiratorie, nutrizionali, endocrine, traumatologiche, ortopediche, psichiatriche e geriatriche. Sono parte del UGECAM GROUP che conta 225 istituti sanitari e medico-sociali con competenze di eccellenza in campi specializzati: ustioni gravi, obesità infantile, lesioni craniche e ortopediche, patologie del midollo spinale, amputazioni. Con più di 1 miliardo di fatturato, è la prima azienda ospedaliera privata senza scopo di lucro in Francia.

Centre Hospitalier de Tourcoing è un ospedale regionale con 780 letti, situato nel nord-est della Metropoli europea di Lille, vicino al confine belga, e membro del gruppo GHT Lille Métropole Flandre Intérieure. Serve un’area di 230 comuni, con una popolazione di 1,5 milioni di abitanti e più di 2000 professionisti che lavorano insieme per fornire assistenza ai pazienti.

Dal 2004, Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.

Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

News 15/02/2022

Deenova vince la più grande gara d’appalto di UNIHA per l’automazione delle farmacie in Francia

MILAN–(BUSINESS WIRE)– Deenova annuncia oggi di aver vinto in esclusiva il lotto numero 2 (il più grande e completo di sempre) della gara UNIHA per l’automazione della farmacia per i prossimi 4 anni, battendo tutti i suoi concorrenti sul mercato.

Loïc Bessin, amministratore delegato di Deenova in Francia, ha dichiarato: ” La trasformazione della passata collaborazione non esclusiva con UniHA in un contratto esclusivo è davvero la testimonianza del lavoro di squadra di Deenova, che aggiunge tutte le nostre soluzioni, consolidate e di recente sviluppo, al portfolio di UniHA, per oltre 1000 ospedali in Francia”.

Christophe Jaffuel, direttore commerciale di Deenova, ha commentato: “Questa vittoria esclusiva della gara di UniHA non solo rinnova il passato impegno di UniHA, che dal 2017 promuove le soluzioni storiche di Deenova come ACCED and ASTUS della D3 Series, ma aggiunge in esclusiva per i propri ospedali anche le soluzioni di spicco della D1 Series di Deenova lanciate nel 2020, All-In-1, All-In-1 Station, All-In-1-Trolley e Orbit della D8 Series, oltre alle nuove soluzioni della D3 Series sviluppate nel 2022: AIDE Pick, AIDE Cut e AIDE Pack.”

UniHA, è una cooperativa di acquirenti di ospedali pubblici francesi creata nel 2005 dagli ospedali stessi (32 Ospedali Universitari e 20 Ospedali). Dal 2022 1.065 ospedali hanno aderito alla cooperativa UniHA, insieme a 115 Aziende ospedaliere territoriali. Nel 2021 sono stati effettuati 5,6 miliardi di euro di acquisti di gruppo. UniHA è uno dei principali acquirenti europei nel campo della sanità e uno tra i maggiori acquirenti nazionali di tutti i settori. La sua sfida essenziale: fornire ai cittadini i migliori trattamenti disponibili, fornire servizi ospedalieri di alta qualità e salvaguardare la parità d’accesso alle cure.

Dal 2004, Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.

Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

News 31/01/2022

Le futuristiche soluzioni di Deenova per la sicurezza della terapia presso il Marienhospital Gelsenkirchen

il Gruppo St. Augustinus ha pubblicato nel numero di novembre del giornale dell’azienda l’intervista ad Anette Woermann, direttrice della farmacia del Marienhospital Gelsenkirchen, in cui descrive i vantaggi del progetto ‘Next Level’.

Leggi l’articolo originale

Le futuristiche soluzioni per la sicurezza della terapia farmacologica
Closed Loop Medication Management

Il processo di gestione dei farmaci a circuito chiuso (CLMM) con prescrizione elettronica, validazione farmaceutica e fornitura di dosi unitarie è considerato dagli esperti il gold standard per risolvere i problemi procedurali nella fornitura di farmaci. Il Marienhospital Gelsenkirchen in futuro – come prima azienda a livello nazionale – si affiderà ad una partnership con la società italiana Deenova. E quindi su soluzioni orientate al futuro per garantire una sicurezza del paziente ancora maggiore nella terapia farmacologica. La gestione dei farmaci a circuito chiuso sarà implementata successivamente in tutte le sei sedi ospedaliere appartenenti alla rete di servizi assistenziali del St. Augustinus.

L’azienda italiana Deenova è il fornitore leader nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, nelle strutture sanitarie.

 Anette Woermann, direttrice della farmacia del Marienhospital Gelsenkirchen, descrive i vantaggi del nuovo sistema. 

 Cosa possono supporre i lettori di questa pubblicazione dietro il termine “Closed Loop Medication Management”?

Anette Woermann: Il Closed Loop Medication Management è un sistema per ottimizzare l’intero processo di gestione dei farmaci – dalla prescrizione alla somministrazione. Con il CLMM vogliamo consolidare il livello già molto alto di sicurezza dei farmaci al Marienhospital Gelsenkirchen. Attualmente la terapia è controllata dal farmacista al momento dell’ammissione in ospedale. La digitalizzazione, l’automazione e la conseguente migliore cooperazione strutturata tra le varie professioni all’interno dell’ospedale possono aumentare sistematicamente la sicurezza della terapia farmacologica a tutti i livelli di processo. 

 Quale valore aggiunto apportano la prescrizione elettronica e la validazione farmaceutica?

Anette Woermann: Ci sono circa 60.000 diverse medicine sul mercato tedesco. La digitalizzazione ci dà uno strumento per rendere la prescrizione più sicura. In caso di allergie, intolleranze o altri problemi, un avviso e una raccomandazione di preparazioni alternative appaiono al medico. Inoltre, grazie all’accesso elettronico, il farmacista ha l’opportunità di controllare i farmaci e contribuire con la sua competenza farmacologica non solo durante il processo di ammissione, ma durante tutto il soggiorno in ospedale.

 Come funziona la fornitura della terapia personalizzata per paziente?

Anette Woermann: La prescrizione elettronica viene inviata alla farmacia dell’ospedale. Lì, sono installati tre robot per la farmacia, che creano i farmaci confezionati individualmente, le cosiddette dosi unitarie dotate di un codice a barre e di tutte informazioni relative al farmaco stesso. Queste dosi unitarie sono dunque conservate negli armadi elettronici dei reparti degenza. Quando gli infermieri agganciano il loro carrello all’armadio automatizzato, prima dei giri di somministrazione, la terapia prescritta nel software viene caricata nei cassetti, uno per ogni paziente. Prima della somministrazione, l’infermiera scansiona il braccialetto del paziente a bordo letto e in seguito il codice a barre di ogni farmaco. Attraverso questo processo, ogni somministrazione viene controllata rispetto alla prescrizione elettronica – assicurando che sia somministrato il farmaco corretto. Il ciclo si chiude documentando elettronicamente la somministrazione che può quindi essere tracciata digitalmente in qualsiasi momento.

 Come influirà il nuovo sistema sul personale e sui pazienti?

Anette Woermann: Oltre a una sicurezza del paziente ancora maggiore, CLMM rappresenta anche un enorme sollievo per i vari gruppi professionali. Tra le altre cose, ai medici vengono mostrati direttamente nel sistema i dosaggi dei farmaci calibrati sui valori di laboratorio. Allo stesso modo, tutte le informazioni necessarie sono immediatamente disponibili. Un notevole sollievo per il personale infermieristico deriva dal fatto che la preparazione delle terapie, che richiede molto tempo, è presa in carico dalla macchina. Questo dà al personale la capacità di dedicarsi ancora di più ai doveri infermieristici – in altre parole, alle persone. Questo si traduce nella massima sicurezza per il paziente. Negli ospedali che già lavorano con un sistema a dose unitaria, il tasso di errore è stato ridotto a zero. Questo è anche il nostro obiettivo.

Qual è il vantaggio concreto del sistema offerto da Deenova rispetto a sistemi simili già esistenti?

Anette Woermann: Il fatto che la terapia personalizzata sia allestita solo al momento del giro di somministrazione dà al medico la possibilità di fare dei cambiamenti fina a qualche minuto prima, se necessario. Questo è stato abbastanza decisivo per noi. Con i sistemi classici in dose unitaria, invece, la farmacia prepara una volta al giorno le terapie per le 24 ore successive. Se il dosaggio viene poi cambiato o viene prescritto un altro farmaco, il processo è gestibile solo con un elevato carico di lavoro.

Quando sarà messo in funzione il sistema al MHG?

Anette Woermann: La prima infrastruttura sarà installata entro febbraio 2022. Questo include una rete WLAN stabile e l’implementazione di un nuovo software farmaceutico. I primi robot automatici, che riconfezionano i farmaci in dose unitaria, arriveranno nella farmacia del nostro ospedale alla fine di febbraio 2022. Inizieremo quindi con due mesi di anticipo in farmacia. L’armadio automatizzato pilota sarà operativo a maggio 2022, se possibile. Se tutto funziona correttamente, seguiranno gli altri reparti del MHG così come tutti i sei ospedali appartenenti alla rete di servizi assistenziali del St. Augustinus.

 Lei ha visitato alcuni ospedali in Italia che sono già dotati di questo sistema. Che impressioni ha tratto?

Anette Woermann: Ho visto il sistema a Bergamo, Vimercate e Piacenza in condizioni quotidiane e sono totalmente entusiasta. Tutto ha funzionato senza problemi, e non solo. Soluzioni speciali sono state sviluppate per molti casi speciali che si verificano nei reparti. Molte domande sono già state pensate. I concetti sono stati sviluppati per coprire molte caratteristiche speciali che semplicemente esistono nella nostra poliedrica azienda.

Cosa è il Closed Loop?

Il sistema Closed Loop è composto da quattro caratteristiche principali. Il fattore principale è la digitalizzazione, dal primo all’ultimo passo con un costante riscontro di sicurezza con gli indicatori di qualità.

  1. ammissione e prescrizione elettronica
  2. il farmacista può controllare la terapia durante tutto il periodo di ospedalizzazione, se necessario
  3. preparazione della terapia personalizzata
  4. somministrazione sicura al paziente grazie al codice a barre univoco
News 15/11/2021

Deenova consolida la propria supremazia sul mercato francese con l’armadio di sicurezza ASTUS

MILAN–(BUSINESS WIRE)–Deenova ha annunciato oggi che, oltre al record di vendite di ACCED iniziato durante la pandemia Covid-19 dello scorso anno, ha ora aggiunto 3 nuovi clienti per le sue soluzioni ASTUS presso l’Institution Nationale des Invalides de Paris e presso il Centre Hospitalier François Quesnay de Mantes-La-Jolie, entrambi nella regione di Parigi, e presso il Centre Hospitalier de Tourcoing, raggiungendo così un totale di 20 armadi ASTUS in Francia e 3 armadi ASTUS presso il Children’s Hospital in Poznan, in Polonia, da ottobre 2021.

Loïc Bessin, amministratore delegato di Deenova Francia, ha dichiarato: “Anche se Deenova è tradizionalmente conosciuta per i suoi robot ACCED, sono molto soddisfatto dei grandi progressi fatti ultimamente con i nostri armadi sicuri e autonomi, ASTUS.” Installato direttamente nei reparti di degenza, ASTUS assicura lo stoccaggio controllato di tutti i tipi di farmaci. È configurabile in base alle esigenze di ogni area e ha diversi livelli di sicurezza. Nelle operazioni di distribuzione delle dosi unitarie, permette di completare le terapie preparate da ACCED con tutti i tipi di farmaci. Può anche funzionare autonomamente rispetto ad ACCED, comunicando con altri sistemi informatici, compresi i software di prescrizione.

Adeline Danielou, direttore della farmacia del Centre Hospitalier de Tourcoing ha aggiunto: “Per diversi anni, abbiamo studiato l’implementazione di soluzioni automatizzate per la sicurezza dei farmaci. Abbiamo iniziato con i reparti di terapia intensiva e di assistenza continua, installando ASTUS, gli armadi sicuri e computerizzati di Deenova. Importanti criteri di selezione per le aree di Urgenza e Rianimazione sono stati sia la soluzione di gestione Kanban dell’inventario che il funzionamento semplice ed ergonomico.” Il Centre Hospitalier de Tourcoing è una struttura sanitaria pubblica di 800 letti situata a nord-est della metropoli europea di Lille.

L’Institution Nationale des Invalides de Paris, sotto la supervisione del Ministero della Difesa e degli Affari dei Veterani, è diretto da un medico generale del Servizio Sanitario Militare. Accoglie veterani vittime di gravi handicap legati a ferite di guerra. Comprende tre centri complementari: il Centro dei Veterani, il Centro di riabilitazione post-traumatica e il Centro di studi e ricerche sulle attrezzature per le persone con disabilità. È disponibile un totale di 91 camere singole, completamente attrezzate.

Il Centre Hospitalier François Quesnay de Mantes-La-Jolie è una struttura sanitaria pubblica aperta nell’ottobre 1997. La sua capacità è di 492 letti e 45 posti letto ambulatori. Il sito principale riunisce tutti i servizi di breve degenza (medicina, chirurgia, ostetricia), Lungo-degenza e Riabilitazione (SSR), così come i servizi amministrativi.

Dal 2004, Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici, quest’ultima basata sulla tecnologia RFID, sempre e dovunque.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.

Deenova garantisce la semplificazione di tutti i processi relativi alla gestione dei farmaci e dei dispositivi medici monouso e impiantabili con un risparmio previsto compreso tra il 15% e il 25%.

News 11/11/2021

L’ASL di Alessandria e Deenova collaborano per la gestione della campagna vaccinale anti Covid-19

Presso l’ASL di Alessandria, dove è attivo dal 2011 il servizio di gestione informatizzata ed automatizzata del farmaco, Deenova ha messo a disposizione le proprie risorse e competenze nell’ambito del riconfezionamento in dose unitaria, per supportare la Farmacia dell’ASL nell’adempimento regionale.

La Regione Piemonte, al fine di garantire la vaccinazione al maggior numero di cittadini nel più breve tempo possibile, ha coinvolto i Medici di Medicina Generale nella campagna nazionale di vaccinazione anti- COVID-19.
In particolare, è stato richiesto ad ogni singola ASL di fornire, tramite gli sportelli di Distribuzione Diretta, i vaccini e il materiale consumabile, necessario ad ogni singolo Medico.

Nel dettaglio, l’ASL di Alessandria, una volta ricevute le confezioni mutiflacone da parte della Struttura Commissariale, sulla base della popolazione residente vaccinabile, procede allo sconfezionamento e successivo riconfezionamento in dose unitaria con la collaborazione di Deenova.
In questo modo, nel caso del vaccino Comirnaty Pfizer Biontech, da una confezione di 10 flaconi, corrispondenti a 60 dosi, si ottengono 10 monodosi contenenti ciascuna 1 flacone pari 6 dosi.
Ciascuna monodose, riporta in etichetta il lotto e la data di scadenza dallo scongelamento, indispensabile per garantire la tracciabilità e la corretta registrazione di ogni singola dose somministrata. Inoltre, all’interno del confezionamento è inserito un breve riassunto relativo alla preparazione e alla stabilità del vaccino contenuto.

Il Medico di Medicina Generale viene cosi rifornito con la sola quantità di flaconi necessari in base agli appuntamenti evitando di scongelare ed immobilizzare inutilmente dosi di vaccino.
La condivisione di questo percorso ha permesso una migliore allocazione di risorse durante la campagna vaccinale.

Stefano Solari, Customer Operations Director e Production Area Director presso Deenova, dichiara: «Grazie al riconfezionamento in dose unitaria assicuriamo la riduzione del rischio di sprechi, per una miglior efficacia della campagna vaccinale. Ad oggi sono state riconfezionate circa 2.700 dosi, senza vincoli sulla tipologia di vaccino.»

Dall’inizio dell’emergenza Covid-19 Deenova, grazie alla professionalità e alla dedizione del proprio personale presso le strutture sanitarie, non ha mai interrotto il servizio offerto lavorando fianco a fianco con farmacisti, infermieri e medici.

Dal 2004, Deenova è il fornitore leader indiscusso nell’ambito di soluzioni di meccatronica (combinazione di robotica e automazione) per la tracciabilità a circuito chiuso dei farmaci e dei dispositivi medici nelle strutture sanitarie.

Le soluzioni uniche, brevettate e completamente integrate di Deenova hanno e sempre più contribuiranno ad alleviare la crescente pressione a cui sono soggetti gli operatori sanitari: incrementando la sicurezza dei pazienti, riducendo gli errori di terapia, riducendo al minimo gli sprechi e consentendo il controllo sui beni sanitari sensibili, contenendo i costi, contribuendo a ridurre il crescente divario tra l’incremento dell’attività richiesta al personale sanitario e la scarsità delle risorse umane.